stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Lampedusa, le richieste del sindaco al ministro: zona franca e assunzioni al Comune
MIGRANTI

Lampedusa, le richieste del sindaco al ministro: zona franca e assunzioni al Comune

«Chiederò per Lampedusa anche il risarcimento dei danni morali. L’isola ha salvato migliaia e migliaia di migranti nel corso di questi anni e il risarcimento consiste nel fare subito Lampedusa zona franca, come del resto ci era stato promesso». Lo ha detto, entrando in Prefettura, il sindaco delle Pelagie Filippo Mannino prima di prendere parte al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal prefetto Maria Rita Cocciufa, alla presenza del ministro dell’Interno Matteo Piantedosi.

Dopo l’apertura del comitato, da parte del prefetto Cocciufa, è previsto l’intervento del sindaco delle Pelagie Filippo Mannino, del procuratore capo, facente funzioni Salvatore Vella, del comandante del Roan della guardia di finanza Sicilia, il colonnello Alessandro Bucci, del capo reparto operativo della direzione marittima Cv Luciano Pschedda e del capo della polizia Lamberto Giannini. Le conclusioni saranno affidate al ministro dell’Interno Piantedosi.

«Il governo - ha anche detto il sindaco Mannino - ci deve consentire di potere assumere personale: ho 15 dipendenti in tutto e metà di questi impiegati sono quotidianamente impegnati a risolvere questioni e problemi dell’hotspot, ad iniziare dall’ufficiale di Stato civile che è perennemente impegnato a fare pratiche per le vittime. Ma anche l’ufficio tecnico è sistematicamente impegnato con problemi per spazzatura, reflui fognari dell’hotspot e barchini sparsi ormai su tutte le nostre coste che sono deturpate».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X