stampa
Dimensione testo
LA POLEMICA

Senza raccolta di rifiuti, l'appello dei residenti di contrada Petrusa tra Agrigento e Favara

favara, rifiuti, Agrigento, Politica

Da 32 mesi senza ponte e senza servizio di raccolta rifiuti. È la dura vita dei residenti di contrada Petrusa, dove ha sede il carcere, e dove abitano migliaia di persone divisi tra Favara e Agrigento.

Irati per l'ennesimo disservizio e per le strade colme di spazzatura, gli abitanti della zona agrigentina legata a Favara scrivono al sindaco del capoluogo Lillo Firetto e all'assessore all'Ecologia Nello Hamel chiedendo un intervento per una differenziata che stenta a partire nella zona, memori di una promessa che non si è mai realizzata: "Nel ricordarvi che da oltre due mesi i residenti in contrada Petrusa sono in attesa del vostro promesso sopralluogo per l'individuazione del sito adatto alla realizzazione di una piccola isola ecologica per il conferimento della nettezza urbana - scrivono i residenti in una lettera firmata da Giuseppe De Marco, presidente del comitato di quartiere - facciamo presente che i bordi e le cunette del tratto di Strada Statale 122, dal ponte Petrusa km 2 all'imbocco della città di Favara km 8, a causa dei cosiddetti “incivili” si sta lentamente trasformando in una discarica a cielo aperto".

Mentre alcuni, eliminate le isole ecologiche, non hanno un posto in cui gettare i rifiuti, alcuni decidono di gettare tutto lungo la 640, una strada trasformata in immondezzaio da fuorilegge, nonostante i passati interventi dell'Anas che già in più occasioni ha ripulito le piazzole di sosta.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X