stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La strage di Ravanusa forse causata da una saldatura ceduta nella rete del gas
L'INDAGINE

La strage di Ravanusa forse causata da una saldatura ceduta nella rete del gas

Una saldatura ceduta nella rete del gas potrebbe aver causato l'esplosione dell'11 dicembre scorso in cui morirono nove persone a Ravanusa. Nella rete del metano di via Trilussa era stato sistemato un raccordo a esse, costruito con vari tronchetti saldati fra di loro. Una di quelle saldature ha ceduto, facendo uscire il gas. Ecco cosa sarebbe emerso dalle indagini condotte dalla procura di Agrigento, oggi diretta dall’aggiunto Salvatore Vella dopo la nomina di Luigi Patronaggio al vertice della procura generale di Cagliari, scrive Repubblica Palermo. Al lavoro c’è un gruppo di esperti, coordinato dal professore dell’Università di Palermo Antonio Barcellona: il raccordo a esse è stata portato in laboratorio, per lo svolgimento di una serie di esami, a cui hanno partecipato anche i consulenti nominati dai dieci indagati, i vertici nazionali e regionali di Italgas reti dirigenti e tecnici.

I carabinieri del Comando provinciale di Agrigento, guidato dal colonnello Vittorio Stingo, hanno raccolto anche decine di testimonianze fra gli abitanti della zona, per ricostruire cosa avvenne nelle ore immediatamente precedenti all’esplosione. Inizialmente, qualcuno aveva parlato di puzza di gas nella zona, ma non risulta alcuna segnalazione ufficiale. La procura ha disposto anche accertamenti per verificare se il gas fosse stato correttamente odorizzato attraverso gli appositi additivi che servono ad evidenziare il pericolo di una fuoriuscita. Sembra che su questo aspetto non siano emerse irregolarità. Sarebbe stata esclusa anche l’ipotesi di una pressione esterna su quel tratto di rete, determinata da uno dei movimenti franosi che interessano la zona. L’inchiesta ruota prevalentemente attorno alla gestione dell’impianto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X