DA GDS IN EDICOLA

Girgenti Acque, depuratori dissequestrati ad Agrigento

di

Gli impianti di depurazione, sequestrati nell'agosto del 2017 tornano ad essere gestiti da Girgenti acque. Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Agrigento, accogliendo la richiesta del Pubblico Ministero, ha dichiarato chiusa l'amministrazione giudiziaria disposta per alcuni impianti di depurazione all'epoca gestiti dalla società idrica agrigentina e ne ha affidato, quindi, la gestione agli attuali commissari straordinari Gervasio Venuti e Giuseppe Massimo Dell'Aira.

Com'è noto, i Commissari sono stati nominati dal Prefetto, Dario Caputo, per la straordinaria e temporanea gestione della convenzione relativa al servizio idrico integrato per la provincia di Agrigento, a seguito della certificazione antimafia di natura interdittiva emessa nei confronti di Girgenti acque il 16 novembre 2018.

Si tratta, in particolare, degli impianti a servizio dei Comuni di Agrigento - Villaggio Mosè - Contrada Sant'Anna e Fontanelle, Canicattì, Licata, Cattolica Eraclea, Montallegro, Siculiana (ex Eas e Fossa delle Canne), Raffadali e Realmonte.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X