stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Le auto accartocciate e i corpi irriconoscibili: lo strazio sul luogo dell'incidente mortale ad Agrigento

Le auto accartocciate e i corpi irriconoscibili: lo strazio sul luogo dell'incidente mortale ad Agrigento

Lotta tra la vita e la morte il 73enne, rimasto gravemente ferito nell'incidente tra tre auto avvenuto ieri pomeriggio in via dei Fiumi, al Villaggio Mosè, ad Agrigento, nel quale sono morte due persone. L'uomo è stato trasportato in codice "rosso" all'ospedale "San Giovanni di Dio" e il quadro clinico ancora stamani viene ritenuto molto delicato.

A perdere la vita nell'impatto frontale sono stati Salvatore Lentini, agrigentino, di 54 anni, titolare del panificio Santa Rosa di Agrigento e Calogera Paino di 74 anni. Le vittime sono state identificate con qualche difficoltà, visto che l'impatto è stato violentissimo e i corpi sono rimasti intrappolati tra le lamiere. In un primo momento è stato difficoltoso anche capire che si trattasse di una Mercedes.

A condurre le indagini sono i carabinieri: Salvatore Lentini era alla guida della Bmw, mentre Calogera Paino era sulla Mercedes che era guidata dal 73enne, rimasto gravemente ferito. Meno gravi le ferite di una 51enne che era alla guida della Volkswagen Lupo.

In tanti, soprattutto chi conosce bene la zona, fin dalle ore successive all’incidente, hanno polemizzato sul fatto che il tratto stradale risulta essere assai pericoloso.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X