stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Scala dei Turchi, ecco il decalogo di Legambiente per tutelarla

Scala dei Turchi, ecco il decalogo di Legambiente per tutelarla

Un decalogo di regole per tutelare e salvaguardare la Scala dei Turchi. Legambiente scende in campo per proteggere una delle gemme siciliane, più volte maltrattata da vandali e balordi. L’ultimo episodio con il versamento di vernice rossa ha scosso tante coscienze e adesso nel corso di una conferenza stampa a Palermo, Legambiente Sicilia ha presentato la proposta di zonizzazione e le norme comportamentali che dovrebbero essere adottate per la conservazione, ed il futuro, della Scala dei Turchi.

Non introdurre animali. Non asportare argilla, non fumare, non praticare campeggio o bivacco, non sorvolare l’area con droni, non produrre suoni molesti, non esercitare attività di ristorazione, ecco altre regole che legambiente ha annunciato in conferenza stampa. E poi la proposta di promuovere la scala dei turchi come area marina protetta.

Un piano presentato nell’ambito della campagna “PrezioseXNatura”. “Tra le norme comportamentali – dichiara Daniele Gucciardo, presidente del Circolo Rabat Agrigento - non illuminare artificialmente la falesia e non proiettare fasci luminosi su di essa; non cospargersi il corpo con fanghi derivanti dalla marna bianca; non impiegare trivelle o altri arnesi simili per il fissaggio di attrezzatura balneare. L'aspetto più importante è il divieto di accesso sul promontorio, per evitare che il calpestio acceleri l'erosione della marna”.

Interviste a Daniele Gucciardo, presidente Legambiente Agrigento; ammiraglio Vittorio Alessandro

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X