stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport L’Akragas a porte chiuse: «Pena eccessiva»
SERIE D

L’Akragas a porte chiuse: «Pena eccessiva»

di

AGRIGENTO. Allenamento di rifinitura ma niente conferenza stampa alla vigilia di Akragas-Roccella: l’allenatore Vincenzo Feola ha preferito spostare di qualche ora la seduta di lavoro, di conseguenza non ci sono più i tempi per tenere l’incontro con la stampa. Il debutto casalingo in campionato del tecnico, dopo quello del 22 ottobre, in Coppa Italia contro il Due Torri a poche ore dalla firma sul contratto, sarà senza l’apporto del pubblico costretto a restare fuori per effetto della decisione del giudice sportivo che ha sanzionato i disordini registrati in occasione della gara con la Battipagliese.

La commissione disciplinare ha rivisto in parte il provvedimento, confermando la multa e la disputa del match a porte chiuse ma evitando al club di andare a giocare in campo neutro. “La sanzione non è stata decisa per il comportamento del pubblico – commenta il presidente Silvio Alessi e di conseguenza a nostro parere sarebbe stato sufficiente punire solo la società anche con una multa maggiore. In ogni caso facciamo tesoro degli errori ed evitiamo ulteriori polemiche”. Intanto nelle ultime ore si sta lavorando anche all’ipotesi di una diretta televisiva. Scartata l’ipotesi di un maxi schermo, che necessiterebbe di ulteriori autorizzazioni per questioni di ordine pubblico, resta in piedi quella dell’acquisizione dei diritti televisivi (da pagare alla Lega) da parte di una emittente locale.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X