stampa
Dimensione testo
CEMENTO DEPOTENZIATO

Ospedale S. Giovanni di Dio di Agrigento, mezzo milione per lavori di messa in sicurezza

di

AGRIGENTO. Ci vorrà quasi mezzo milione di euro e circa un anno di lavoro per il consolidamento degli edifici del blocco Diagnosi e terapia dell’ospedale San Giovanni di Dio di contrada Consolida. Il direttore generale dell’Asp, Salvatore Ficarra, ha infatti stipulato il contratto d'appalto con la ditta Tecno Costruzioni Srl per i lavori di consolidamento per un importo di 476mila e 347 euro che saranno consegnati all'impresa entro la fine del mese di novembre.

«Si tratta - spiega Ficarra - una parte degli interventi concordati con le «utorità per la messa in sicurezza dell'Ospedale S.Giovanni di Dio, a seguito dell'inchiesta cemento depotenziato».
L’indagine giudiziaria avviata da procura della Repubblica e Guardia di Finanza di Agrigento, risale al 2009 e mira a verificare la consistenza del cemento utilizzato per costruire l’ospedale di Agrigento.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X