Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

In ricordo di Alice, ad Agrigento si commemora la ragazza suicida dopo i ricatti sessuali

Alice Schembri

No alla violenza contro le donne. «Un mazzo di fiori alla Rupe Atenea in memoria di Alice Schembri e affinché fatti del genere non abbiano più a ripetersi». L’Omceo, l’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Agrigento, questa mattina, deporrà i fiori nel luogo dove la giovane si suicidò.

«Era il 18 maggio 2017 – affermano dall’Omceo - quando una studentessa agrigentina decise di togliersi la vita lanciandosi nel vuoto alla Rupe Atenea. Giorni addietro, secondo la Procura di Palermo, l’agghiacciante verità: era stata costretta a fare sesso di gruppo, gli incontri erno stati poi filmati. Questa mattina l’Ordine dei medici, insieme al sindaco Francesco Miccichè, deponendo i fiori, lancerà un segnale di solidarietà e contro la violenza. La partecipazione all’iniziativa di Omceo Agrigento è aperta a tutta la cittadinanza».

Sarà presente alla deposizione del mazzo di fiori, oltre a un nutrito gruppo di ragazzi, anche una delegazione del liceo scientifico Leonardo, la scuola frequentata da Alice. Lo stesso istituto per domani ha organizzato un altro evento di ricordo: «La forza della vita. Momenti di raccoglimento e riflessione».

 

Il servizio completo di Giovanna Neri sul Giornale di Sicilia oggi in edicola

Caricamento commenti

Commenta la notizia