stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lampedusa, 500 migranti lasciano il molo Favaloro ma ne arrivano altri 97
NUOVO SBARCO

Lampedusa, 500 migranti lasciano il molo Favaloro ma ne arrivano altri 97

Altri 97 migranti fra cui 4 donne e 2 bambini, sono sbarcati a Lampedusa, dopo che la loro imbarcazione era stata intercettata a 12 miglia dalla costa e dopo il trasbordo sulla motovedetta Cp Sar 306. Questo gruppo si è aggiunto ai circa 700 migranti presenti su molo Favaloro, mentre all’hotspot, al momento, restano 999 persone a fronte di una capienza massima prevista di 250 posti.

Circa 500 dei circa 700 migranti che hanno trascorso la notte sul molo Favarolo, stanno per essere trasferiti all’hotspot di contrada Imbriacola. Solo nel corso della notte ne sono arrivati infatti in 635, che si sono aggiunti a quelli arrivati con i 15 sbarchi nella giornata di ieri, per un totale di circa 2.200.

La struttura di prima accoglienza, dove sono in corso i lavori del secondo padiglione, ha una capienza per 250 persone, ma fino a 1.500 riescono ad essere sistemati. Entrando in 500 circa, tanti quanti ne sono stati appunto trasferiti, sul molo resteranno circa 200 persone. La priorità d’ingresso all’hotspot - secondo quanto garantiscono dalla Prefettura di Agrigento - verrà data ai soggetti vulnerabili, alle donne e ai bambini.

Nel pomeriggio, i vigili del fuoco monteranno al molo una tenda che servirà sia per fare in modo che i migranti si riparino dal sole che dall’umidità della notte. Ai migranti presenti su molo Favarolo è stato portato il pranzo completo dall’ente gestore dell’hotspot. Acqua e cracker, ma anche coperte, sono state i primi prodotti garantiti, già durante la notte scorsa, subito dopo lo sbarco.

La Prefettura di Agrigento ha disposto il trasferimento di 513 migranti degli oltre 2000 sbarcati nei giorni scorsi. In 313 sono stati imbarcati sulla nave quarantena Allegra. Altri 200, invece, sono stati caricati sul traghetto di linea Sansovino e arriveranno in serata a Porto Empedocle, da dove verranno poi trasferiti in centri d’accoglienza del Ragusano.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X