stampa
Dimensione testo

Cocaina e prostituzione a Licata: chieste 4 condanne

di

Il locale notturno «Antheo» punto di ritrovo per le prostitute di Licata e la clientela che spesso accompagnava le prestazioni sessuali con cocaina e altre droghe. A gestire il giro sarebbe stato l'«esperto» Mario Zirafi, 46 anni, di Licata, che avrebbe organizzato tutto nei dettagli.

«Era lui - ha sottolineato il pm Chiara Bisso - a concordare, prezzi e modalità operative delle prestazioni sessuali delle ragazze. Alle squillo imponeva pure come vestirsi e come comportarsi per apparire più interessanti per i clienti, in cambio pretendeva una parte dei compensi».

Alla fine, pur chiedendo singole assoluzioni per specifici capi di imputazione, la pena più alta è stata proposta per lui: tredici anni di reclusione e 90 mila euro di multa. Il magistrato della Procura, peraltro, ritiene che sussistano tutte le aggravanti con la conseguenza che i reati contestati non sono ancora prescritti nonostante alcuni fatti siano molto datati e risalgano, addirittura, al 2007.

In totale il pm, al termine della requisitoria, ha chiesto quattro condanne. Per i restanti tre imputati, il magistrato della Procura ha proposto sentenze di assoluzione e non doversi procedere per intervenuta prescrizione dei reati.

L'articolo completo nell'edizione di Agrigento, Caltanissetta ed Enna del Giornale di Sicilia di oggi.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X