stampa
Dimensione testo
LE INDAGINI

Omicidio a Canicattì, fermato vicino dell'agricoltore ucciso: "Dissidi tra loro"

Un uomo, sospettato di essere l’autore dell’omicidio dell’agricoltore Vincenzo Sciascia Cannizzaro, di 68 anni, è stato bloccato da polizia e carabinieri ed è stato portato in caserma. Si tratta di un pensionato, Carmelo Rubino, 68 anni di Canicattì, accusato di aver ucciso l'uomo.

L’uomo è stato condotto in commissariato nella tarda mattinata di oggi poco dopo l’omicidio a colpi di pistola in contrada Calici alla periferia del comune nell’agrigentino. Le indagini sono coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica Paola Vetro. Entro le prossime ore l’interrogatorio di garanzia per l’applicazione della misura di custodia cautelare.

L’omicidio potrebbe essere maturato in questo contesto per motivi di interesse molto probabilmente legati a questioni di confini e vicinato. Al momento il sospettato si trova all’interno della caserma dei carabinieri. Indagini in corso per ricostruire il
contesto preciso e le eventuali modalità del litigio e dell’assassinio.

Pare che soltanto a margine delle audizioni, quando cioè sarà fatta piena chiarezza, scatterà un provvedimento a carico del sospettato.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X