stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Dalla Libia a Lampedusa in mano ai trafficanti: il calvario di Feven
MIGRANTI

Dalla Libia a Lampedusa in mano ai trafficanti: il calvario di Feven

migranti, Feven, Agrigento, Cronaca
Migranti: Ue, Italia ha chiesto coordinamento per Open Arms

Diciotto mesi di calvario quelli trascorsi da Feven, 18enne eritrea giunta dalla Libia a Lampedusa. "La barca di legno è rimasta bloccata al largo della Libia per due giorni. Il motore si era rotto. Imbarcavamo acqua. Le onde erano così forti... Eravamo terrorizzati ma venivamo dall'inferno, non avevamo paura di morire. Poi la Open Arms ci ha salvato".

Tutto è cominciato quando, all'inizio del 2017 (aveva 15 anni) era dovuta fuggire dall'Eritrea. In mano ai trafficanti ha visto le cose più terribili: donne stuprata e torturate per estorcere denaro. Con lei, ad affontare quell'incubo, c'erano 52 persone provenienti da vari paesi africani, tra loro 15 donne e due bambini.

L'articolo completo nell'edizione del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X