stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Furto e caporalato in un uliveto: presi due riberesi
CARABINIERI

Furto e caporalato in un uliveto: presi due riberesi

di

SCIACCA. Avrebbero condotto, con un furgone, cinque tunisini in un uliveto, una campagna non di loro proprietà, e per qualche giorno gli extracomunitari avrebbero raccolto olive. Sono intervenuti i carabinieri a bloccare tutti e due riberesi si trovano adesso ai domiciliari indagati per caporalato, e dunque intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, e per furto aggravato.

Agli arresti in casa Ubaldo Schifani, di 57 anni, e Giuseppe Catanzaro, di 43. La vicenda è ancora avvolta dal riserbo investigativo e sia i carabinieri della compagnia di Sciacca e della tenenza di Ribera che la Procura della Repubblica di Sciacca non forniscono alcuna informazione, ma la ricostruzione sembrerebbe essere proprio questa.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X