stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca L’operaio morto a Caltabellotta, quattro a giudizio
TRIBUNALE

L’operaio morto a Caltabellotta, quattro a giudizio

di

CALTABELLOTTA. Quattro rinvii a giudizio per concorso in omicidio colposo sono stati disposti dal giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Sciacca, Alberto Davico, a carico di altrettanti imputati, nella vicenda riguardante la morte di Michele Petruccio, di 22 anni, di Menfi, operaio specializzato che ha perso la vita, il 28 febbraio 2013, in un incidente nel parco eolico di Caltabellotta.

La richiesta di rinvio a giudizio, ribadita in sede di udienza preliminare del pubblico ministero Michele Marrone, riguardava l’amministratore unico della Altertec, società portoghese che si occupava della manutenzione dell’impianto, Franco Martin Josè Alberto, spagnolo, di 44 anni; Gesualdo Sottile, di 33 anni, di Caltagirone, dirigente-coordinatore dei lavori della Gamesa, società affidataria dei lavori di manutenzione degli aerogeneratori e delle infrastrutture elettriche del parco; Agostino Cinà, di 45 anni, di Palermo, che svolgeva le mansioni di supervisore al parco eolico; Francesco Loreto, di 24 anni, lavoratore dipendente della Altertec e compagno di squadra di Petruccio.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X