stampa
Dimensione testo
IL CASO

Abusivismo a Licata, la richiesta: "Istituire una commissione"

di
abusivismo, demolizioni, licata, Agrigento, Cronaca
Il villino demolito in contrada Cavaddruzzu

LICATA. «Istituire una commissione consiliare che si occupi della questione abusivismo a Licata». E’ quanto chiede, dopo l’apertura dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Angelo Cambiano, ad alcune soluzioni per poter sanare il sanabile, il comitato per la Tutela della casa che in città raccoglie l’adesione di una ottantina di ex proprietari di immobili acquisiti al patrimonio indisponibile del Comune in quanto realizzati senza licenza edilizia nelle zone con vincolo ad inedificabilità assoluta.

A farsi promotore delle istanze del comitato spontaneo è stato il portavoce, Gianluca Mantia. «Il tema degli abusi edilizi è tornato prepotentemente nel dibattito pubblico – spiega Mantia - anche se per noi la sofferenza nell'ultimo anno è stata sempre presente. Vorremmo rispondere alle ultime dichiarazioni dell'amministrazione fatte per mezzo dell'assessore La Giglia. Non sappiamo bene il perché ma abbiamo notato il tentativo di apertura, secondo noi, da parte dell'amministrazione comunale in merito al tema demolizioni.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X