stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Intesa con Tre Sorgenti: meno disagi. Ma restano fuori Licata e Casteltermini
EMERGENZA IDRICA

Intesa con Tre Sorgenti: meno disagi. Ma restano fuori Licata e Casteltermini

di

AGRIGENTO. Girgenti Acque effettua le riparazioni all’acquedotto Tre Sorgenti ed il consorzio che amministra l’impianto consente al gestore idrico di prelevare l’acqua che è stata impiegata, anche negli ultimi giorni, per affrontare le emergenze venutesi a determinare con il guasto al Fanaco.

Un’intesa, quella raggiunta, dopo anni di richieste, da parte di Girgenti Acque, di poter disporre di queste risorse idriche, che rasserena il quadro della distribuzione idrica in provincia di Agrigento e che, soprattutto, consente al gestore idrico di fronteggiare le situazioni critiche che spesso si vengono a determinare.

Quella degli ultimi giorni riguardanti il Fanaco è stata superata. Su quest’impianto è Siciliacque che ha competenza e fornisce le risorse idriche a Girgenti Acque.

"Purtroppo non è stata una novità quella dei guasti al Fanaco – afferma Giandomenico Ponzo, direttore di Girgenti Acque – perché si tratta di un acquedotto vetusto. Grazie al Tre Sorgenti noi alimentiamo i Comuni di Campobello e Ravanusa e il 60 per cento dell’acqua che diamo a Canicatti la facciamo arrivare pure da questa fonte. Restano fuori Licata e Casteltermini".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X