stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Demolizioni a Licata, tornano le ruspe: disposta l'ordinanza
IL CASO

Demolizioni a Licata, tornano le ruspe: disposta l'ordinanza

di

AGRIGENTO. Diventano 28 le ordinanze di demolizione firmate dal dipartimento Urbanistica, Lavori Pubblici e Gestione del Territorio dall' inizio dell' anno.
L' ultimo provvedimento è stato appena pubblicato sulla home page del sito istituzionale del Comune. Lo ha firmato il dirigente dell' Urbanistica, Vincenzo Ortega, che lo ha indirizzato ai proprietari di uno stabile nel quale, nelle scorse settimane, gli agenti della polizia municipale avevano apposto i sigilli.

I vigili della Sezione Edilizia, infatti, eseguendo un' operazione di controllo del territorio mirata proprio a contrastare il fenomeno del «cemento selvaggio», hanno scoperto un cantiere abusivo. Hanno chiesto ai muratori al lavoro di avvertire i proprietari e questi ultimi si sono precipitati sul posto. A loro gli agenti della polizia municipale hanno contestato la violazione della legge sull' edilizia ed hanno provveduto ad apporre i sigilli allo stabile in costruzione. Poi hanno segna lato i proprietari, due persone, ai magistrati della procura della Repubblica di Agrigento. Gli incartamenti relativi alla costruzione abusiva, oltre che ai magistrati agrigentini, sono stati indirizzati al dipartimento Lavori Pubblici ed Urbanistica. Qui i tecnici li hanno esaminati, constatando che il fabbricato in questione era stato realizzato in un' area in cui il vincolo di inedificabilità è assoluto, perciò non può essere «sanato». Significa che i proprietari non hanno la possibilità di accedere alla concessione edilizia in sanatoria.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X