stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura "Carusi di Regalpetra": l'omaggio della compositrice Floriana Franchina a Sciascia

"Carusi di Regalpetra": l'omaggio della compositrice Floriana Franchina a Sciascia

La compositrice siciliana Floriana Franchina rende omaggio a Leonardo Sciascia dal luogo che fu da ispirazione allo scrittore di Racalmuto per la stesura del suo “Le parrocchie di Regalpetra”, (pubblicato da Laterza nel 1956).

Un video, che intitolato “Carusi di Regalpetra”, realizzato all'interno della miniera di sale di Racalmuto, con alcune frasi tratte dai più celebri capolavori di Sciascia, rievoca i suoni intonati un tempo dai lavoratori della miniera di sale.

Carusi di Regalpetra, da oggi online sul canale YouTube della compositrice, farà anche da lancio per una raccolta fondi che, organizzata in collaborazione con “La strada degli scrittori”, prossimamente servirà per finanziare il recupero di una delle location dell’itinerario dedicato a Sciascia. Il video, girato all'interno delle cave di Racalmuto, segue l'uscita del primo album d’esordio della compositrice intitolato “Halite”, prodotto dall’etichetta Telecinesound di Roma e realizzato in collaborazione con la Italkali, Società Italiana Sali Alcalini, principale azienda in Italia per l'estrazione, la lavorazione e l'esportazione del salgemma.

“Per me che sono originaria di Sant'Agata di Militello, paese dove è nato lo scrittore Vincenzo Consolo, aver avuto l'onore di poter girare il videoclip del mio primo album Halite all'interno delle miniere di sale di Racalmuto, luogo che ha ispirato il le parrocchie di Regalpetra di Leonardo Sciascia, è stata un'esperienza unica - spiega Floriana Franchina - è stato come immergersi nelle pagine in cui Sciascia raccontava questi luoghi e le loro suggestioni. E’ bello inoltre pensare che tra questi due scrittori c'era anche un legame fatto da momenti quotidianità. Consolo, infatti, amava andare a trovare Sciascia nella sua casa di campagna in Contrada Noce, proprio a due passi da Racalmuto”.

Halite, uscito su tutte le piattaforme digitali lo scorso 18 dicembre è stato scritto durante il periodo del primo lockdown. ll videoclip dedicato allo scrittore di Racalmuto ripercorre le sensazioni vissute dai salinari e dagli zolfatari di Racalmuto proprio dal cuore di una bianchissima e suggestiva miniera di sale.

Floriana Franchina, nata a Sant'Agata di Militello in provincia di Messina, ha iniziato lo studio del pianoforte e del flauto all'età di nove anni, sotto la guida del padre. Si è diplomata con il massimo dei voti e la lode in flauto con il maestro Giorgio Zagnoni e in pianoforte con Bruna Bruno, presso il Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna. E' vincitrice di oltre 100 concorsi nazionali ed internazionali con entrambi gli strumenti. Ha collaborato con l’Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado, l'Orchestra Filarmonica di Torino, il Teatro Comunale di Bologna, l'Accademia dell'Orchestra Mozart di Bologna, il Teatro Carlo Felice di Genova, il Teatro Massimo di Palermo, l'Orchestra Filarmonica di Bologna. Collabora da quattro anni come Primo flauto dell'Orchestra Sinfonica Siciliana con la quale ha anche suonato da solista al pianoforte nel 2017 e nel 2018 al flauto diretta dal Maestro Hans-Jörg Schellenberger.
Ha partecipato a diverse tournée in Giappone e in Cina con l'Orchestra Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna e in Oman con l'Orchestra del Teatro Massimo di Palermo.
In qualità di vincitrice della borsa di studio devoluta dal Maestro Claudio Abbado e dalla Scuola di Musica di Fiesole ha tenuto un recital per flauto e pianoforte nel prestigioso palazzo Strozzi di Firenze. Ha suonato anche presso la Royal Albert Hall di Londra in seguito alla vittoria del Grand Prize Virtuoso ed è stata vincitrice anche di una Tourneè in Asia, Corea, Giappone e Stati Uniti.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X