stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Un punto per l'assistenza psicologica agli sfollati, Musumeci: «Daremo loro una sistemazione»

Un punto per l'assistenza psicologica agli sfollati, Musumeci: «Daremo loro una sistemazione»

«Quello che è accaduto è una sciagura per la comunità siciliana», ora serve «il silenzio, per non alimentare interpretazioni destinate a creare confusione, e la preghiera, affinché chi manca ancora all’appello possa essere trovato in vita». Lo ha detto il presidente della regione Sicilia Nello Musumeci. Il presidente ha poi garantito che la Regione ha già dato «ampia disponibilità per sistemare ove necessario gli sfollati». «Non faremo mancare la nostra presenza - ha concluso - e cercheremo di ridurre al minimo i disagi per i cittadini».

Allestito un punto per l'assistenza psicologica

Nella scuola che si trova nella zona dell’esplosione è stato allestito un punto per l’assistenza psicologica dei familiari dei dispersi e gli abitanti della zona.

I messaggi di cordoglio

Tanti i messaggi di cordoglio e solidarietà giunti in queste ore. «Rivolgo una preghiera per le vittime del disastro di Ravanusa ed esprimo tutta la mia vicinanza alle famiglie delle vittime. Un grazie di cuore va a quei cittadini, ai vigili del fuoco e agli operatori della protezione civile che non hanno mollato un secondo, spendendo tutte le loro energie e scavando senza sosta tra le macerie anche a mani nude, nella speranza di trovare i dispersi ancora in vita», ha detto il deputato del Pd Carmelo Miceli. «Esprimiamo grande solidarietà al sindaco e all’intera comunità cittadina. Un grandissimo grazie va ai Vigili del Fuoco, alla Protezione civile e a tutti i soccorritori che dal momento del crollo si sono prodigati senza risparmiarsi per cercare di strappare alla morte chi al momento dello scoppio si trovava all’interno delle palazzine crollate, ha detto il capogruppo del M5s all’Ars Giovanni Di Caro. «Esprimo vicinanza ai familiari delle vittime e sono vicino ai soccorritori che da ore stanno combattendo contro il tempo per estrarre dalle macerie le persone che abitavano nelle palazzine coinvolte nell’esplosione. Dobbiamo fare di più per la manutenzione e la sicurezza della nostra rete di distribuzione del metano nelle abitazioni civili afferma Gianluca Rizzo, deputato siciliano del M5S. «La comunità di Noi con l’Italia si stringe attorno a Ravanusa per la catastrofe che di ieri, a causa di una violenta esplosione che ha portato morte, dolore, angoscia. Il mio plauso alla macchina dei soccorsi e alla catena di aiuti, a dimostrazione del cuore dei siciliani. Verrà il tempo dell’individuazione delle cause», dice Saverio Romano, leader di Noi con l’Italia.

La Uil: "I giorno dei funerali bandiere a lutto nelle nostre sedi"

«Attendiamo con rispetto i risultati dell’attività giudiziaria sulla strage di Ravanusa, ma riteniamo doveroso manifestare già oggi tutti i nostri dubbi e le nostre ansie sullo stato delle manutenzioni di reti e infrastrutture pubbliche nell’Isola. Nel giorno dei funerali delle vittime di quest’ultima tragedia, quindi, tutte le sedi della Uil siciliana esporranno bandiere a lutto per rendere omaggio ai morti nell’esplosione di via Trilussa e ricordare, altresì, l’angoscia di un popolo minacciato nei propri diritti più elementari: la sicurezza, la salute, la vita». Lo affermano Luisella Lionti e Gero Acquisto, segretari generali di Uil Sicilia e Uil Agrigento.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X