stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport La Fortitudo Agrigento sfiora l’impresa ma vince il Cantù
BASKET

La Fortitudo Agrigento sfiora l’impresa ma vince il Cantù

Sfiora l’impresa la Fortitudo Agrigento di coach Devis Cagnardi. Al Pala Desio contro la corazzata Cantù finisce 89-84 per la squadra allenata dall’ex ct azzurro Meo Sacchetti. Sulla carta era una di quelle partite molto difficili da vincere, ma l’approccio alla gare è stato quello giusto per Agrigento che si è portata sul +7 a inizio partita. La squadra di coach Sacchetti si è vista più volte recuperare e superare dai ragazzi di Cagnardi che però alla lunga hanno pagato la lentazza nell’impostazione di gioco e il fatto di avere commesso più falli, permettendo a Cantù di realizzare 18 tiri liberi contro 7.

In evidenza per Agrigento Costi che mette a segno 3 liberi e realizza 17 punti, mettendo a referto anche 7 rimbalzi. In doppia cifra anche Marfo con 14 punti e 7 rimbalzi e il top scorer della partita Grande con 22 punti. Da segnalare anche l’ottima prestazione del capitano Albano Chiarastella autore di 11 assist. Decisivo per i padroni di casa il terzo parziale con 17 punti realizzati e solamente 11 subiti .”Abbiamo cercato di creare problemi a una squadra forte come Cantù - ha spiega coach Cagnardi - In attacco non abbiamo mai perso il filo e abbiamo provato a scendere in campo con la nostra identità. Siamo rimasti in scia per restare attaccati alla partita, non ci siamo riusciti per errori nostri e merito degli avversari. Nella quarta frazione abbiamo pagato dazio a rimbalzo difensivo e come palle perse. Come al solito, abbiamo provato a tirare fuori la nostra qualità, ma non è bastato».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X