stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport La Seap Dalli Cardillo Aragona torna sconfitta: il Messina guadagna l'aggancio in classifica
PALLAVOLO FEMMINILE

La Seap Dalli Cardillo Aragona torna sconfitta: il Messina guadagna l'aggancio in classifica

La Seap Dalli Cardillo Aragona esce sconfitta 3-1 dal Palatracuzzi di Messina contro la Sanitaria Sicom Akademia Sant'Anna.

La formazione di Massimo Dagioni si è arresa con questi parziali: 22-25, 25-16, 25-23, 25-20. La squadra aragonese ha pagato a caro prezzo i tanti errori commessi, soprattutto, nei momenti topici del match. Le padrone di casa, invece, hanno sfoderato un'ottima prestazione in quasi tutti i fondamentali e alla fine hanno meritato i tre punti.

È la prima sconfitta in campionato per capitan Moneta e compagne che contro le messinesi non hanno potuto contare sul fondamentale apporto della palleggiatrice Valeria Caracuta, fermata da un'intossicazione alimentare proprio alla vigilia del big match. Al suo posto ha giocato la giovanissima Gaia Dell’Amico, ingaggiata la settimana scorsa per l'assenza prolungata dell'altra palleggiatrice Martina Baruffi, che si è operata recentemente al menisco.

Il Messina, invece, è sceso in campo al gran completo e coach Nino Gagliardi ha potuto schierare la formazione tipo con Giordano in regia, Iannone opposto, Bilardi e Composto al centro, Marino ed Escher martelli - ricevitori, Giudice libero. Nel corso del match sono state utilizzate Torre e Boffi. Scelte obbligate, invece, per il tecnico Massimo Dagioni che ha schierato Dell'Amico in palleggio, Stival opposto, Borelli e Murri centrali, Moneta e Cappelli schiacciatrici, Vittorio libero. Hanno giocato scampoli di gara anche Ruffa e Beltrame. La formazione di casa parte fortissima nel primo set, mentre Aragona fatica ad entrare in partita.

Iannone e compagne scappano sull'8-1 prima e sul 12-6 dopo. La Seap Dalli Cardillo Aragona sistema muro e ricezione, e trascinata da Moneta e Cappelli ribaltano il punteggio, compiendo una straordinaria rimonta: 14 pari e 17-21. Il sestetto di Dagioni chiude in crescendo il parziale, senza sbavature, e con un perfetto attacco di Moneta si porta sull'uno a zero. Il secondo set si gioca punto a punto fino al sei pari.

Poi l'Aragona inizia a commettere parecchi errori veniali che favoriscono il Messina. La squadra di Gagliardi forza il servizio, attacca e difende con buone percentuali, e riesce ad aumentare il vantaggio: 16-11, 21-16. Aragona si ferma li', mentre il Messina piazza il break decisivo per chiudere in scioltezza il parziale 25-16. La battaglia prosegue nel terzo set con un ottimo avvio della Seap Dalli Cardillo Aragona che con potenti e precisi attacchi dalle bande e con un muro efficiente riesce a scappare sul +8 (8-16). Il Messina non ci sta, riaffila le armi, lotta su ogni pallone e compie una memorabile rimonta con l'ex Ambra Composto in grande spolvero.

Le padrone di casa impattano sul 19 a 19 e poi si portano sul 24-22. Aragona annulla una sola palla set e cede 25-23. La reazione della Seap Dalli Cardillo Aragona è fin troppo sterile nel quarto set. Il Messina è sempre avanti 5-2, 8-6 e 16-14. L'Aragona continua a sbagliare alcuni attacchi e non riesce più a rientrare nel set. L'Akademia Sant'Anna pigia sull'acceleratore e si guadagna, con merito, ben sette match-point. Aragona ne annulla tre prima di sbagliare la battuta con Ruffa. Il Messina esulta per una vittoria importante e preziosa che vale l'aggancio in classifica, a quota sei punti, alla stessa Seap Dalli Cardillo Aragona.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X