stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Agrigento soffre ma si conferma in vetta
BASKET A2

Agrigento soffre ma si conferma in vetta

di

AGRIGENTO. La Fortitudo batte in volata la Paffoni Omegna priva dell'americano Scott Eatherton (problema muscolare), dando vita a una partita incredibile, decisa sul filo di lana.

La squadra di Franco Ciani, alla sesta vittoria consecutiva, apre la sfida con i canestri di Kelvin Martin ed il «no-look» di Ale Piazza per Rino De Laurentiis. Omegna non sta a guardare e replica con Alessandro Zanelli. La Fortitudo recupera a testa bassa, Piazza detta le geometrie per Rino De Laurentiis che sotto canestro mette dentro. Omegna è abile dalla distanza e chiude il primo quarto con il punteggio di 16-18. Top scorer l'americano Smith con 6 punti.

La Fortitudo inizia il secondo quarto chiamando in panca De Laurentiis ed Evangelisti, al loro posto Visentin e Saccaggi. Quest'ultimo porta gli agrigentini a -2 da Omegna. Kelvin Martin suona la carica, subisce anche un fallo dal connazionale Smith e dalla lunetta non sbaglia: due su due e vantaggio Fortitudo.

Anche Piazza è indemoniato: ruba palla a Smith e porta a canestro Chiarastella, il capitano della Fortitudo che fissa il momentaneo +6. La Fortitudo gioca a memoria, Piazza ispira quasi tutte le manovre con passaggi di alta scuola. Franco Ciani dà fiducia al giovane Visentin, è lui a guadagnarsi due tiri liberi, mettendone dentro uno. I biancazzurri mettono sotto la Paffoni Omegna, grazie anche a Marco Evangelisti e al riposo lungo la Fortitudo ribalta il risultato: 38-31.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X