stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Agrigento, si firma per illuminare "l'Esseneto"
LO STADIO

Agrigento, si firma per illuminare "l'Esseneto"

di
Il Comune e la dirigenza dovrebbero sottoscrivere un accordo che precederà di pochi giorni la stipula della convenzione

AGRIGENTO. Un altro passo avanti decisivo per uno dei tormentoni più complicati della storia dell'Akragas: questa mattina il Comune di Agrigento e la dirigenza dovrebbero sottoscrivere un accordo scritto che precederà di pochi giorni la stipula della convenzione con cui l'ente municipale accetterà sul piano formale il progetto dell'Enel di realizzare a proprie spese l'impianto di illuminazione. La questione non è di poco conto perché questa carenza strutturale si è rivelata decisiva, la scorsa estate, ai fini del mancato ripescaggio in Lega Pro. Anche la disponibilità dell'Enel, principale sponsor del club, a realizzarlo a proprie spese, annunciata il giorno di Ferragosto, non ha risolto la questione in pochi giorni. Questa mattina il dirigente del Comune Giovanni Mantione dovrebbe consegnare alla dirigenza una bozza di accordo in vista dell'atto finale.

"Il Comune concederà alla società - spiega il dirigente Mirko Piraneo che si sta occupando del caso insieme all'avvocato Enzo Caponnetto - l'uso dello stadio per un periodo non lungo. Contemporaneamente con la convenzione accetterà la proposta dell'Enel di realizzare l'impianto di illuminazione". Caponnetto aggiunge che "materialmente non c'è stato il tempo di completare tutta la documentazione per la convenzione finale ma siamo ormai in dirittura di arrivo. Sottoscriveremo un accordo col Comune che stabilirà tutti i punti. Sarà solo una questione di giorni ma c'è ormai un'intesa su tutto, dettagli compresi".

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X