stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Migranti a Lampedusa, il sindaco Martello: "Fermare l'assalto, la politica agisca"
L'APPELLO

Migranti a Lampedusa, il sindaco Martello: "Fermare l'assalto, la politica agisca"

«Purtroppo sembriamo un disco rotto, tutte le volte che torna il beltempo Lampedusa viene presa d’assalto e il centro di accoglienza va in sofferenza. L’Europa e il Parlamento dovrebbero affrontare il problema e fare un ragionamento che possa portare a ridurre il fenomeno degli sbarchi su numeri ragionevoli». Lo dice all’AGI il sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello, sull'ultima ondata di sbarchi sull'isola.

Martello aggiunge: «Per fortuna il sistema delle navi di accoglienza sta dando una grossa mano. La presenza di quattro traghetti quarantena sull'isola fa sì che il centro di accoglienza venga costantemente alleggerito e non ci sia contatto fra i migranti potenzialmente positivi e gli isolani. Ho sentito qualcuno che critica questo sistema, ci vengano a dire quale può essere l’alternativa».

Il sindaco di Lampedusa replica poi a quanti propongono l’allargamento del centro di accoglienza come possibile soluzione per affrontare il fenomeno: «E' una proposta senza alcun senso, troppo spesso siamo ostaggio di proposte senza senso. Quando arrivano 20 mila migranti in poche settimane non esiste struttura di accoglienza che possa contenerli. Il problema è sempre lo stesso e ne parliamo da troppi anni, bisogna che il Parlamento e l’Europa portino avanti un ragionamento a monte che limiti il fenomeno degli approdi dall’Africa verso l’Europa e, quindi, Lampedusa».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X