stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Conguagli nelle bollette idriche, è scontro nel Comune di Agrigento
IL DIBATTITO

Conguagli nelle bollette idriche, è scontro nel Comune di Agrigento

di
acqua, Agrigento, Politica

La decisione dell’Ati e di Girgenti Acque di sospendere le bollette idriche di conguaglio inviate ai contribuenti della provincia al momento è solo un buon punto di partenza ma non è la soluzione definitiva. La vicenda, infatti, dall’Ars è destinata a trasferirsi adesso in Aula Sollano.

«Sotto l’albero di Natale bollette idriche più pesanti, che certamente renderanno più amare le festività aegli agrigentini». A parlare è il consigliere Pasquale Spataro, che annuncia battaglia fuori e dentro il Municipio.

«L’adeguamento delle tariffe - dice - è un provvedimento che avrà inevitabili riflessi negativi sulle tasche già vuote di cittadini, imprenditori e commercianti, alle prese con una rilevante crisi economica legata anche alla pandemia. In questa ottica, la decisione di procedere al conguaglio, con effetti retroattivi a decorrere dal primo gennaio 2018 ad oggi denota scarsa sensibilità politico-istituzionale rispetto ad un tema così delicato che va ad impattare sulla condizione economica dei contribuenti. Non è più tempo di subire passivamente ed in silenzio scelte che ricadono sulle dinamiche tributarie destinate ad impoverire ulteriormente il nostro tessuto socio-produttivo».

L'articolo completo nell'edizione di Agrigento-Caltanissetta-Enna del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X