stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Maxi finanziamento perso a Sciacca, il sindaco si difende
COMUNE

Maxi finanziamento perso a Sciacca, il sindaco si difende

di

SCIACCA. Il Comune perde un finanziamento di un milione e 400 mila euro, l'opposizione si scaglia contro l'amministrazione che si difende affermando che sarebbero stati più i costi che i benefici nel mandare avanti l'iniziativa. La revoca riguarda il progetto che era stato presentato alla Regione dall'amministrazione guidata da Vito Bono per la telegestione dell'impianto di pubblica illuminazione. Opposizione all'attacco prima con una ricostruzione della vicenda, partendo dall'inserimento del progetto in posizione utile per ottenere il finanziamento. L'opposizione ha ricostruito anche lo scambio di note tra Comune e Regione, comprese le richieste a palazzo di città ad "ottemperare a quanto richiesto previa esclusione dal finanziamento".

Per l'opposizione non c'è alcun dubbio: "I nostri amministratori hanno fatto perdere tempo ai dirigenti e funzionari del Dipartimento Regionale all'Energia. La prova è contenuta nella delibera di giunta numero 109 del giugno 2013, con la quale avevano dato l'adesione alla nuova Consip servizio luce 2 per la durata di nove anni, dall'1-7-13 al 30-06-2022 per una costo complessivo di oltre 10.000.000 di euro. Non contenti hanno tentato, ridicolizzando l'intera collettività saccense, di spostare il finanziamento, chiedendo di utilizzare la risorsa finanziaria per la realizzazione di impianti fotovoltaici da istallare su immobili comunali".

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIOONE DI AGRIGENTO DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X