stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Impianto di compostaggio a Sciacca, via libera dalla Regione
RIFIUTI

Impianto di compostaggio a Sciacca, via libera dalla Regione

di
rifiuti, Sciacca, Agrigento, Economia

È arrivata l’approvazione da parte dell’assessorato regionale Territorio del progetto di ampliamento e potenziamento dell’impianto di compostaggio di contrada Santa Maria a Sciacca, gestito dalla Sogeir impianti e smaltimento. Riguarda 15 comuni del comprensorio saccense.

Essendo andato in deroga l’assoggettamento alla valutazione di impatto ambientale, il quantitativo di conferimenti annui sarà esteso da 75 tonnellate giornaliere a 150 e da 12 mila tonnellate attuali a 24 mila. Quindi, esattamente il doppio rispetto la capacità attuale. Adesso tutto passa al Dipartimento Acqua e Rifiuti per il decreto di finanziamento.

Si tratta di un intervento da circa 5 milioni di euro tra finanziamento e compartecipazione. Se quest’ultimo passaggio si consumerà in circa un mese si potrà puntare al bando di gara e poi alla realizzazione dei lavori con tempi previsti che vanno dai 9 ai 12 mesi. L’aumento della differenziata a Sciacca fa sforare la capacità complessiva dell’impianto di compostaggio di contrada Santa Maria di ricevere i rifiuti. Sciacca ha aumentato notevolmente la differenziata, ma la capacità dell’impianto è sempre quella.

Nel periodo estivo quest’aumento è stato avvertito in maniera notevole. Il progetto di potenziamento dell’impianto è stato calibrato per raddoppiarne la capacità produttiva. Allontanandosi la stagione estiva e diminuendo le presenze a Sciacca si ha anche un calo nella produzione di rifiuti e questo, per l’impianto, è un aspetto positivo. La differenziata, a Sciacca, è poco al di sotto dell’80 per cento, mentre quando è stata avviata superava di poco il 30 per cento. E dal 29 marzo il porta a porta esteso anche ad altre zone della città farà aumentare ancora il quantitativo di differenziata. Anche i 15 comuni che si appoggiano a quest’impianto orbitano tutti su percentuali molto alte di differenziata.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X