stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Giro d'Italia, via ai lavori sulle strade di Agrigento: come cambia la viabilità
GENIO CIVILE

Giro d'Italia, via ai lavori sulle strade di Agrigento: come cambia la viabilità

strade, Agrigento, Economia
Il Capo del Genio Civile Rino La Mendola

La città di Agrigento si prepara ad accogliere i ciclisti del Giro d'Italia. Domani, sabato 12 settembre, avranno infatti inizio i lavori di pavimentazione delle strade della città interessate dalla manifestazione in programma il 4 ottobre.

Per consentire l’esecuzione dei lavori, da domani e fino a cessata necessità, il tratto stradale compreso tra via Crescente, la Passeggiata Archeologica e Via Crispi, sino a raggiungere Piazza Vittorio Emanuele, sarà “a traffico limitato”, come da ordinanza del Comune di Agrigento.

“Ho avuto modo di apprezzare la disponibilità e la professionalità dei funzionari incaricati - afferma il Capo del Genio Civile Rino La Mendola - che stanno facendo di tutto per riuscire ad eseguire i lavori entro la fine del mese e quindi in tempo per il passaggio del giro di Italia. In pochi giorni, hanno redatto il progetto, acquisito i pareri e proceduto alla verifica e validazione dello stesso progetto, consentendo un immediato avvio dei lavori”.

“Puntiamo sulla pazienza dei cittadini - continua La Mendola - per i disagi che dovranno affrontare durante le prossime due settimane, a causa del traffico limitato in zone nevralgiche della città. Al fine di ridurre il tempo di esecuzione dei lavori e quindi i disagi per i cittadini, abbiamo prescritto alla ditta esecutrice di lavorare anche nei giorni festivi”.

I lavori, che sono stati finanziati dal Governo Musumeci con delibera 370 dello scorso 3 settembre, consistono nella scarificazione della vecchia pavimentazione stradale, nella sistemazione dei tombini, che in atto non sono allineati alla superficie stradale e nella ripavimentazione con apposito tappetino bituminoso di usura, che garantirà una superficie particolarmente idonea al transito ciclistico.

Tutto ciò, nella speranza che siano confermate le “previsioni meteo” che, in atto, non prevedono eventi atmosferici avversi, tali da rallentare l’esecuzione dei lavori.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X