stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Agrigento, a San Leone l'ex eliporto diventa area street food

Non tutti i problemi sono stati risolti. San Leone ha adesso però, e questo è indubbio, un aspetto più ordinato. Ad effettuare un sopralluogo mirato è stato, nella tardata serata di sabato, il sindaco di Agrigento Lillo Firetto.

Piazzale Caratozzolo, dopo 36 anni, è tornato ad essere un normalissimo parcheggio per auto, mentre nel piazzale dell'ex eliporto è nata, ed è super frequentata, l'area "Street food". Perché - dopo 14 mesi di tavoli in Prefettura, trattative, proteste e lagnanze da parte degli operatori commerciali che si occupano della rivendita di panini e bibite - tutti i "paninari" sono stati spostati proprio in quell'area: nell'ex eliporto. Ma non è finita. Perché a maggio prossimo scade la concessione per le giostre dei bambini.

"Abbiamo già formalizzato al Demanio, alla presenza del prefetto Dario Caputo, che in quell'area non dovranno più essere autorizzati - ha spiegato, ieri, il sindaco di Agrigento Lillo Firetto - . Dal lungomare Falcone-Borsellino si vede il porticciolo turistico e, passarvi, gettando l'occhio all'orizzonte, fa vedere uno splendido, decoroso, scenario. Siamo riusciti a raggiungere quello che veramente appariva un obiettivo impossibile".

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X