stampa
Dimensione testo
DAL GDS IN EDICOLA

Casette dell'acqua in nove aree dell'Agrigentino, aggiudicata la gara

A fine anno, dopo che due privati avevano partecipato alla gara d'appalto, si scoprì che nessuno aveva requisiti richiesti. All'inizio dello scorso aprile, il Comune di Agrigento ci ha riprovato a fare in modo che anche nella città dei Templi possano venire installate le cosiddette «Casette dell'acqua».

Ieri, la svolta: è stata aggiudicata la gara e, dunque, individuato l'operatore economico disposto a gestire le «Casette». "Ce l'abbiamo fatta! Abbiamo ottenuto un altro risultato!".

Il Comune ha finalmente aggiudicato la gara ed ha individuato l'operatore economico - scriveva, ieri, Pietro Vitellaro, capogruppo "Agrigento Cambia" - ». Nove i punti previsti: piazza Don Bosco alla Bibbiria; largo La Scala in via XXV Aprile; piazzale Vincenzo Dona al campo sportivo, cioè dove si trova l'Ispettorato forestale; in piazza Del Vespro al Villaggio Mosè; in via Gela al Villaggio Peruzzo; in via Belvedere a Giardina Gallotti, nei pressi del vecchio abbeveratoio; via San Giuseppe a Montaperto; via Alessio Di Giovanni a Fontanelle, nella zona degli uffici comunali; in via Isola d'Elba a Monserrato e presso l'ex centro commerciale di via della Concordia a Villaseta. Aree in realtà indicative perché le installazioni dovranno essere poi, di fatto, concordate, caso per caso, da Comune e concessionario.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X