stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Beni culturali, è protesta per i tagli dell'Ars
IL CASO

Beni culturali, è protesta per i tagli dell'Ars

di

AGRIGENTO. La Regione ha vinto sui Comuni. Prima di chiudere i battenti per le «sudate» ferie estive, i deputati siciliani hanno approvato la legge che toglie ai Comuni, il 30 per cento, precedentemente concesso, degli incassi delle biglietterie dei siti storici e archeologici.

Ad Agrigento, ovviamente, la parte del leone la fa la Valle dei templi che, anche grazie al sostanziale fallimento di altre località chiuse per «paura terrorismo», fa ogni giorno, il botto di incassi. La conferma di quanto era nell' aria ormai da mesi, non è stata ovviamente presa bene dal sindaco del capoluogo Firetto che vede svuotarsi un serbatoio sicuro di soldi.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO OSCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X