stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Musiche e balli in carcere con il Carnevale di Sciacca
DA GDS IN EDICOLA

Musiche e balli in carcere con il Carnevale di Sciacca

di

Per il terzo anno consecutivo il Carnevale di Sciacca è approdato al carcere. Nove componenti del gruppo mascherato del carro «Missione Bilbao» si sono esibiti per i detenuti, una cinquantina, dell'istituto penitenziario di via Pietro Gerardi. Due ore di spettacolo, grande allegria per i presenti.

Il Comune, la direzione del carcere, l'Avulss e l'istituto «Don Michele Arena» hanno promosso l'iniziativa presentata da Raimondo Moncada e Anna Burgio. Hanno collaborato allo spettacolo anche alcuni detenuti, intonando il coro di Peppe Nappa, il famoso inno del carro che apre la sfilata. Per i detenuti si sono esibiti componenti del gruppo guidato dal maestro Calogero Dimino.

Presenti allo spettacolo il sindaco, Francesca Valenti, e il vicesindaco, Gisella Mondino. «Per noi ogni anno è una grande emozione esibirci al carcere - dice il maestro di ballo Calogero Dimino - ed i ragazzi accettano sempre di buon grado quest'appuntamento. Tutti dobbiamo godere del Carnevale e l'attenzione e l'affetto con il quale veniamo accolti è sempre commovente». Concetti, questi, ribaditi anche da Maricetta Venezia, a capo dei volontari dell'Avulss che all'interno del carcere svolgono un'importante attività, portando avanti numerosi progetti. Diversi saccensi sono impegnati, con l'Avulss, nel volontariato al carcere di Sciacca.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X