stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Agrigento, traffico-caos in centro e a San Leone: multe a raffica quest'estate
POLIZIA MUNICIPALE

Agrigento, traffico-caos in centro e a San Leone: multe a raffica quest'estate

Agrigento, Cronaca
Il lungomare di San Leone

Sosta selvaggia, in doppia e tripla fila. Ma anche auto parcheggiate, dove gli stalli sono contrassegnati con le strisce blu, senza l’esposizione del park-card. Che gli agrigentini, ma non soltanto, siano indisciplinati è, purtroppo, risaputo. Sono da record però i numeri delle multe elevate, dagli agenti della polizia municipale, fra giugno, luglio ed agosto. Per divieto di sosta, fra il centro cittadino e San Leone, i vigili urbani hanno fatto ben 500 sanzioni.

Che il centro di Agrigento, molto spesso, e non soltanto la mattina, si trasformi in una vera e propria bolgia, a causa di autovetture lasciate parcheggiate ovunque, non è affatto una novità. Accade anche, purtroppo, il venerdì e sabato sera, da un certo orario – quello tipico della movida – in poi. Ma accade anche in pieno giorno. E succede anche, specie durante il periodo estivo, nel rione balneare di San Leone dove, ad esempio, nella tarda serata di venerdì, un’autoambulanza del 118 è rimasta intrappolata lungo via Persefone. Per circa 20 minuti, il mezzo di soccorso – con tanto di sirene accese – ha tentato di transitare prima e di richiamare l’attenzione dell’indisciplinato automobilista dopo, affinché magari accorresse a rimuovere o spostare la macchina. Alla fine però, il conducente dell’ambulanza è stato costretto – mentre il paziente da soccorrere attendeva – a fare una pericolosa retromarcia, riguadagnando la strada principale: viale Viareggio e aggirando l’ostacolo.

Tante le proteste, inevitabilmente, da parte di chi, di norma, non riesce a transitare o di chi non sa proprio come portare via dallo stallo la vettura regolarmente parcheggiata. Ecco dunque che gli agenti della polizia municipale hanno potenziato i controlli sul viale della Vittoria e piazza Aldo Moro, aree dove i parcheggi – contrassegnati dalle strisce blu – sono appunto a pagamento. Ma anche a Porta di Ponte e sulla parte iniziale della via Atenea. E poi, appunto, lungo il viale Delle Dune e il viale Falcone-Borsellino, ma non soltanto, di San Leone. E i risultati, per come dimostrano i numeri: ben 500 sanzioni in tre mesi circa, non sono affatto mancati.

La polizia municipale, fra mille incombenze, ha appunto aumentato i controlli mirati e i dati venuti fuori hanno, però, purtroppo, dell’allarmante.
Nonostante il record, i vigili urbani sembrano essere intenzionati a continuare su questa linea. E questo per provare a educare gli indisciplinati. Multati una o due volte verranno – concretamente – scoraggiati e cercheranno un posteggio regolare, pagando magari anche se ci sono le strisce blu, anziché lasciare la macchina un po’ come e dove capita. E si eviterà anche, naturalmente, la bolgia talvolta determinata proprio da autovetture lasciate parcheggiate ovunque. Ci vorrà, inevitabilmente, del tempo. Questo è certo. Ma la presenza della polizia municipale, soprattutto negli orari strategici, e le multe, inevitabilmente, dissuaderanno dall’essere indisciplinati. Come dire, in queste circostanze, «automobilista avvisato, mezzo salvato». Dalla multa certo, ma anche dal sentirsi, eventualmente, in colpa perché la sua auto, lasciata posteggiata malamente, ha provocato ritardi nel soccorso di chi stava male.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X