stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Agrigento, tenta di uccidere la nipote: condannato a 7 anni anche per droga e ricettazione
IN CARCERE

Agrigento, tenta di uccidere la nipote: condannato a 7 anni anche per droga e ricettazione

droga, tentato omicidio, Agrigento, Cronaca
Ingresso del carcere Petrusa

Aveva tentato di uccidere la nipote perché aveva restituito in ritardo le chiavi dell’auto di famiglia ed era stato arrestato. Ieri è avvenuta la condanna per Driss El Ouafi, marocchino di 48 anni, residente ad Agrigento.

L’undici febbraio del 2019 aveva brutalmente pestato la nipote ventunenne dopo che la giovane era ritornata a casa in via Cannatello. Il 13 febbraio scorso, per questo fatto, era stato condannato, dalla Corte d'Appello di Palermo, a 6 anni, 5 mesi e 10 giorni di reclusione. Ma la pena adesso è stata elevata perchè non solo gli viene addebitato il tentato omicidio ma è accusato anche di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e ricettazione.

L'uomo, dunque, dovrà scontare una pena complessiva di 7 anni, 8 mesi e 10 giorni di carcere.

Dopo la condanna stato emesso un ordine di carcerazione e i carabinieri della Stazione di Agrigento hanno proceduto all'arresto e trasferito alla Casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo” di contrada “Petrusa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X