stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pasqua solidale a Sciacca, donati nuovi apparecchi sanitari all'ospedale

Pasqua solidale a Sciacca, donati nuovi apparecchi sanitari all'ospedale

di

Pasqua all’insegna della solidarietà per Gens Nova, l’associazione guidata a livello nazionale da Antonio Maria La Scala, che in Sicilia ha come referente Franco Zerilli e per l’Anfi, che raggruppa i finanzieri in congedo. A giorni la consegna all’ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca di una cappa a flusso laminare, costata 10 mila euro, che l’Anfi ha voluto donare all’ospedale per un particolare impiego finalizzato a fronteggiare l’emergenza Covid.

Non solo Coronavirus, però, perché le esigenze riguardano anche i reparti che assistono i malati con diverse patologie. E così in pochi giorni Gens Nova ha deciso di acquistare un monitor multiparametrico portatile che monitora segnali vitali come Ecg, frequenza respiratoria e temperatura.

Il costo poco meno di mille euro. Tali interventi che le associazioni hanno scelto di fare per sostenere la struttura, avvengono sulla base di semplici indicazionie volontariamente, per aiutare la sanità di Sciacca.

«Questo rientra nello spirito associativo – dice Antonio Maria La Scala – e oltre all’assistenza legale e psicologica alle vittime di violenza, minori, donne e anziani. A questo uniamo l’attività di solidarietà come quest’anno l’acquisto del monitor per l’unità operativa di Nefrologia. Ormai da anni stiamo lavorando bene come Gens Nova in tutta la Sicilia e questo nonostante un anno di Covid. Purtroppo, la pandemia nel 2020 ha aumentato le violenze domestiche, determinate anche dalla convivenza forzata, e diminuiti i femminicidi. Quello che era un normale litigio spesso, invece, è sfociato in fatti violenti. Il 2021 è iniziato malissimo con diversi femminicidi in pochi mesi. Gens Nova e Anfi continuano nel sostegno al territorio anche con le apparecchiature mediche». «Intervenire in favore della struttura ospedaliera di Sciacca – dice il delegato regionale di Gens Nova, Franco Zerilli – per noi è molto importante perché ci consente di manifestare, concretamente, la nostra vicinanza al territorio. Siamo sempre pronti a farlo e ci impegneremo anche in futuro».

Intanto, nei giorni che hanno proceduto la Pasqua l’Anfi ha consegnato cento uova di cioccolato alla parrocchia dei Cappuccini, alla Mensa della Solidarietà e alle suore del Boccone del Povero, destinate ai ragazzi che appartengono a famiglie poco abbienti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X