stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Spaccio di eroina a Licata, condannato il presunto capo della banda
LA SENTENZA

Spaccio di eroina a Licata, condannato il presunto capo della banda

di

L’unico condannato è il trentanovenne Giampiero Arrostuto, personaggio principale dell’inchiesta: 6 anni e 2 mesi è la condanna inflittagli dal giudice monocratico Antonio Genna. Gli altri quindici imputati ne escono indenni fra assoluzioni nel merito e prescrizione delle accuse.

Questo il verdetto in merito al processo scaturito dalla maxi inchiesta Bazar, che avrebbe disarticolato un giro di eroina che avrebbe avuto il punto di approdo a Licata. Gli imputati, oltre allo stesso Arrostuto, erano: Rosario Consagra, 50 anni, di Licata; Emanuele Marchione, 54 anni, di Licata; Giuseppe Tinnirello, 30 anni, di Palermo; Antonio Montana, 46 anni, di Licata; Diego Pelonero, 45 anni, di Licata; Calogero Bonvissuto, 31 anni, di Licata; Antonino Caruso, 49 anni, di Licata; Melchiorre Salvatore Alabiso, 44 anni, di Licata; Salvatore Paraninfo, 30 anni, di Licata; Filippo De Caro, 45 anni, di Licata; Francesco Semprevivo, 46 anni, di Licata; Giuseppe De Caro, 38 anni, di Licata; Antonino Davanteri, 65 anni, di Licata; Giuseppe Gueli, 38 anni, di Licata e Santa Loredana Giorgio, 38 anni, di Canicattì.

L'articolo completo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X