stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio di Furci, troppa gente a Favara per il funerale di Lorena: aperta un'inchiesta
PROCURA

Omicidio di Furci, troppa gente a Favara per il funerale di Lorena: aperta un'inchiesta

Una grande folla si è raccolta a Favara per il funerale di Lorena Quaranta, la studentessa 27enne di Medicina uccisa dal fidanzato, Antonio Pace, a Furci Siculo, nel Messinese. La Procura di Agrigento ha aperto però un’inchiesta per accertare eventuali responsabilità e violazioni del decreto legge che vieta gli assembramenti, per limitare il contagio da Covid-19.

Il capo dell’ufficio inquirente, Luigi Patronaggio, sulla base delle immagini riprese dagli organi di stampa e rilanciate sui social, che ritraevano, una folla di persone ammassate davanti ai cancelli del cimitero, ha aperto un fascicolo per il momento a carico di ignoti e senza ipotesi di reato.

«Occorre vedere - evidenziano fonti della procura - se è stata una cosa spontanea e incontrollata oppure organizzata e non fronteggiata».

L’arcidiocesi, su invito del sindaco Anna Alba e degli stessi familiari, aveva concesso un piccolo strappo al divieto assoluto di cerimonie religiose, autorizzando la «liturgia della parola», vale a dire una breve omelia recitata nella cappella del cimitero, con la presenza dei soli familiari. Ma in realtà per strada e davanti al cimitero si sono radunate decine di persone, alcune delle quali persino senza mascherina.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X