stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Dalla giovane mamma allo chef: le storie degli agrigentini bloccati all'estero
EMERGENZA CORONAVIRUS

Dalla giovane mamma allo chef: le storie degli agrigentini bloccati all'estero

Dalla giovane mamma di Ribera, bloccata in Tunisia con la figlioletta di 4 anni, allo chef di Porto Empedocle, Gerlando Cappello, che invece si trova ad Antigua, un'isola dei Caraibi. Sono solo alcuni degli agrigentini rimasti bloccati all'estero dall'emergenza coronavirus e che non riescono a fare rientro in Italia. A raccontarle un articolo di Giuseppe Pantano sul Giornale di Sicilia.

«Sono rimasta bloccata in Tunisia con mia figlia di 4 anni, faccio un appello al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci: ci aiuti a rientrare in Sicilia». Lo dice in un video inviato da Tunisi tramite whatsapp la giovane Adriana Sedita di Ribera.

La notizia completa nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia di oggi. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X