stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Asp, Mazzara: "Stiamo cercando infettivologi e altri anestesisti"
INCUBO CORONAVIRUS

Asp, Mazzara: "Stiamo cercando infettivologi e altri anestesisti"

di
coronavirus, Mazzara, Agrigento, Cronaca
L'ospedale Barone Lombardo di Canicattì

Non s'arresta l'avanzata del coronavirus, in Italia come in Sicilia. Mentre il ministro per gli affari regionali Francesco Boccia apre il bando per i medici volontari, è in costante aumento il dato percentuale dei contagiati. Non ultimo il primo caso accertato di coronavirus anche a Canicattì.

E ad Agrigento, l'Azienda sanitaria provinciale sta operando in modo serrato e incessante al fine di preparare e coordinare il territorio all'eventualità che, capillarmente, sta manifestandosi in tutta la Penisola. Si fa largo il direttore a Alessandro Mazzara, che così fa chiarezza.

«Attualmente, la condizione che investe questa Asp è più o meno in linea con le altre province siciliane. È vero, diversi soggetti sono risultati positivi al coronavirus, ma non è attualmente configurabile un'emergenza estrema. Abbiamo concluso un'attività di programmazione che speriamo di non mettere in campo. È una situazione complessa, in costante aggiornamento. Attualmente tutto è sotto controllo ma le notizie possono cambiare nell'arco di ore».

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X