stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Nicosia e l'incontro mancato, Bonafede chiede gli atti ai pm
L'INCHIESTA

Nicosia e l'incontro mancato, Bonafede chiede gli atti ai pm

Il ministro della Giustizia chiede chiarimenti. Per tutelare la propria onorabilità, Alfonso Bonafede vuole gli atti - anticipati dal Giornale di Sicilia - in cui il militante radicale ed ex assistente parlamentare Antonello Nicosia, in cella da novembre con l'accusa di concorso in associazione mafiosa, pianificava un incontro proprio con l'avvocato originario di Mazara del Vallo, dal 2018 guardasigilli dei due governi guidati da Giuseppe Conte.

Nicosia parlava, in alcune conversazioni intercettate, dei presunti contatti con Bonafede. E ora il titolare del dicastero di via Arenula, attraverso il proprio capo di gabinetto, Fulvio Baldi, chiede se vi siano atti ostensibili, cioè depositati e sostanzialmente pubblici.

L'articolo di Riccardo Arena nell'edizione di oggi del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X