stampa
Dimensione testo
DAL GDS IN EDICOLA

Agrigento, nel Giardino della Memoria una stele per Guazzelli

commemorazione, Agrigento, Cronaca

"Senza memoria, senza conoscenza della storia, senza la conoscenza di chi ci ha preceduto e dei sacrifici che ha fatto non si può andare avanti. Una nazione che non ricorda i propri eroi è una nazione che è destinata a fallire perché sulla base degli insegnamenti degli eroi si fondano le idealità che ci consentiranno di proseguire nel futuro".

Lo ha detto ieri, nella Valle dei Templi, Riccardo Guazzelli: il figlio del maresciallo dei carabinieri Giuliano - medaglia d'oro al valor civile alla memoria - ucciso da quattro killer della mafia il 4 aprile del 1992 mentre, a bordo della sua Fiat Ritmo, percorreva il viadotto Morandi.

Da ieri mattina, nel «Giardino della memoria» - lungo la via Sacra, nella Valle dei Templi, - una delle sei nuove stele commemorative è stata dedicata proprio al valoroso carabiniere. Le lapidi, collocate ieri dall'accademia di Studi Mediterranei, sono state dedicate ad altrettante personalità, che si sono battute per il rispetto dei principi di legalità e di uguaglianza fra i popoli.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X