LA SECONDA SCHIUSA

Spiaggia di Cannatello, nate altre 8 tartarughe Caretta caretta

di

Otto nuove tartarughe Caretta caretta, questa mattina sono state rinvenute nel nido presidiato dal Wwf,  nella spiaggia agrigentina di Cannatello. Dopo la prima schiusa avvenuta sabato scorso, con la nascita di quarantuno esemplari Caretta caretta (una specie ormai in via di estinzione in Italia), nella notte  si è verificata la seconda schiusa di tartarughe marine.

L'area della nidificazione, in queste settimane, è stata presidiata giorno e notte dal personale del Wwf area mediterranea, diretto da Giuseppe Mazzotta e dal gruppo di studio dell'associazione Me.ri.s. (Mediterraneo, ricerca e sviluppo), rappresentato dalla biologa Jessica Alessi.

Un nido dalle uova d'oro che in pochi giorni ha dato alla luce quarantanove tartarughine. Un evento senza precedenti nella baia di Cannatello, condiviso da tutta la comunità che  tutti i giorni si recava a controllare i nidi. Sul posto insieme all'associazione Me.ri.s., impegnata  nella protezione dei mammiferi marini e del loro habitat e agli esperti del Wwf anche la Guardia costiera ausiliaria che ha assistito all'immersione in mare di tutte le tartarughe.

Dopo avere accertato che non vi fossero più uova, il nido in mattinata è stato dismesso.  

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X