stampa
Dimensione testo
L'APPELLO

Offese a Camilleri, il sindaco di Agrigento Firetto: "I terroni si indignino"

offese camilleri, Lillo Firetto, Agrigento, Cronaca
Lillo Firetto, sindaco di Agrigento

"Sono indignato del fatto che ci sia nel nostro Paese chi ritiene che si possa considerare manifestazione della libertà di pensiero offendere Andrea Camilleri". Lo dice il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, che aggiunge: "Mi indigna di più chi sfrutta il nome di Andrea Camilleri e la sua sofferenza di questi giorni per firmare editoriali indegni di pubblicazione".

"Mi indigna anche che non ci sia una reale indignazione, anzi c'è indifferenza da parte di quei terroni come me che sono stati offesi. Tutto questo silenzio è assurdo. Non fa che legittimare il bisogno di continuare a infrangere le regole che attengono il rispetto della dignità della persona. Legittima anche un metodo che riscuote consensi tra i disinformati che questa sorta di negazione dell'informazione continua a nutrire".

Conclude Firetto: "Mi fa sorridere immaginare che l'amico Andrea possa rimettersi presto seduto sul suo letto per dettare nuove storie ispirandosi a questi personaggi e scegliendo di trasformarli in divertenti paradossi".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X