DAL GDS IN EDICOLA

Spaccio di cocaina ed estorsione, chiesti sette anni per un licatese

di

Sette anni di reclusione per le accuse di detenzione ai fini di spaccio di cocaina ed estorsione. Sono stati chiesti ieri mattina, al termine della requisitoria, nei confronti di Calogero Scrimali, licatese di 29 anni, dal pubblico ministero Sara Varazi.

Il giovane, difeso dall'avvocato Daniele Re, è l'unico imputato di un'inchiesta che originariamente ha coinvolto diverse altre persone. Scrimali è accusato, insieme ad altri due licatesi - Vincenzo Iacopinelli, 38 anni e Vincenzo Russotto, 32 - di avere detenuto 36 grammi di cocaina che sarebbe stata destinata allo spaccio.

Il coinvolgimento di Scrimali è emerso in un secondo momento, grazie alle indagini della squadra mobile immediatamente successive all'arresto in flagranza di Iacopinelli e Russotto.

L’articolo nell’edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X