stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Frana a Porto Empedocle, evacuate 10 famiglie. Il sindaco: "Scriveremo a Musumeci"

frana, porto empedocle, ida carmina, Agrigento, Cronaca

Se lo scorso primo marzo, quando si registrò l'ultimo - in ordine di tempo - smottamento, il fronte della frana e l'allarme non sembravano essere quelli dell'ottobre del 2009, ieri mattina, invece, i pericoli risultavano essere ben superiori a quelli di 10 anni addietro.

Il costone non soltanto si è paurosamente sbriciolato, ma terreno e sassi sono arrivati fino all'altezza del primo piano della palazzina Ovest del complesso residenziale di contrada Vincenzella.

Dieci le famiglie, quelle residenti nella palazzina Ovest, che già ieri mattina sono state già evacuate. "Intanto abbiamo evacuato la palazzina più a rischio, quella sulla quale lo smottamento è arrivato fino al primo piano. Adesso i tecnici del Comune stanno studiando il grado di pericolosità per gli altri appartamenti e stabiliremo, caso per caso, come muoverci - ha spiegato, ieri pomeriggio, il sindaco di Porto Empedocle Ida Carmina - . Firmerò ordinanze di interdizione di cortili o di box auto, a seconda dei rischi che corrono le altre palazzine. Per quanti, fra le 10 famiglie evacuate, non hanno capacità di trovare sistemazione, lo faremo noi come Comune. Non possiamo certamente lasciare da soli i nostri concittadini. Per mettere in sicurezza il costone dovrebbe intervenire il privato, ma se non lo farà dobbiamo intervenire noi. Stiamo scrivendo alla Protezione civile regionale e al presidente della Regione Nello Musumeci che si occupa del dissesto idrogeologico".

L’articolo nell’edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X