stampa
Dimensione testo
LA DECISIONE

Tribunale del Riesame di Agrigento, il boss Massimino e il nipote restano in carcere

Antonio Massimino, 51 anni, storico capomafia di Agrigento e il nipote Gerlando, 26 anni, arrestati il 6 febbraio dai carabinieri restano in carcere.

Lo ha deciso, così come riporta un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, il tribunale del riesame al quale si è rivolto l'avvocato difensore, chiedendo di annullare il provvedimento restrittivo.

I due sono accusati di detenere un piccolo arsenale. I carabinieri, durante una perquisizione, hanno trovato armi e munizioni che risultavano essere ben nascoste in buste di nylon e contenitori di plastica custoditi in un sacco nero che sarebbe stato ricoperto da foglie secche e rami.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X