CARABINIERI

Notti da far west a Racalmuto, minacce e violenza in alcuni locali: 4 arresti

di

Individuata una gang di giovani violenti a Racalmuto che la scorsa estate hanno danneggiato un bar e infastidito gli avventori. Sono stati individuati e arrestati quattro racalmutesi, mentre per altri tre è scattato il divieto di dimora. In base alle indagini, sarebbero loro i responsabili delle violenze e dei soprusi nei locali pubblici di Racalmuto, lo settembre scorso.

I giovani, senza alcun motivo, una sera bloccarono il traffico in pieno centro storico, rovesciarono tavoli e infastidirono i clienti dei locali. I ragazzi avrebbero anche insultato le persone presenti, obbligando di fatto i titolari degli esercizi pubblici a chiudere anticipatamente.

In un altro episodio, alcuni degli indagati avevano preso di mira un giovane 23 enne. In particolare, in pieno giorno, un 23enne favarese era stato letteralmente bloccato e circondato, in quanto probabilmente ritenuto “colpevole” di aver frequentato una ragazza racalmutese. Nella circostanza alcuni degli indagati avrebbero rivolto gravi minacce al giovane di Favara, tra cui anche la mutilazione dei suoi arti, avvalendosi di una mannaia, colpendolo anche con calci e schiaffi e con un manico di scopa.

Al termine delle attività investigative, i carabinieri della compagnia di Canicattì  e della stazione di Racalmuto hanno prelevato i responsabili dalle loro abitazioni, in esecuzione di un‘ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal gip del tribunale di Agrigento, su richiesta della locale procura della Repubblica. L’autorità giudiziaria, ha disposto gli arresti domiciliari per quattro indagati, mentre ad altri tre è stata applicata la misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Racalmuto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X