stampa
Dimensione testo
IN UN CAPANNONE

Esplode una bombola d'ossigeno, muore un ventottenne di Canicattì

Un ventottenne, originario di Canicattì, residente ad Agrigento, ha perso la vita a causa dell’esplosione di una bombola di ossigeno.

Il lavoratore stava maneggiando, all’interno di un capannone che si trova nella zona industriale di Agrigento, una bombola di ossigeno quando, all’improvviso, si è innescata la deflagrazione. Sul posto, sono presenti i vigili del fuoco e i carabinieri della stazione di Aragona.

L'uomo, Massimo Aliseo, sposato e padre di figli, il ventottenne residente ad Agrigento che è rimasto vittima dell’incidente sul lavoro verificatosi nella ditta Medical gas criogenici che si trova nella zona industriale fra Agrigento, Aragona e Favara. La Scientifica dei carabinieri si sta occupando dei rilievi per stabilire cosa può aver innescato la deflagrazione della bombola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X