stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sambuca, cita in giudizio il Comune per una caduta ma perde la causa
AMMINISTRAZIONE

Sambuca, cita in giudizio il Comune per una caduta ma perde la causa

di

SAMBUCA. Una donna di Sambuca perde l’equilibro e cade, mentre si trova al mercato del paese, a causa di una perdita idrica da un tombino. Riporta una frattura al polso e si rivolge prima al giudice civile del Tribunale di Sciacca e poi alla Corte di Appello di Palermo per ottenere un risarcimento di 8 mila euro. Sia in primo grado che in appello, però, la richiesta viene rigettata. Secondo i giudici la quantità d’acqua fuoriuscita era esigua e inidonea a rendere l’asfalto scivoloso.

Così ha deciso la prima sezione civile della Corte di Appello di Palermo. Si è costituito nel giudizio il Comune di Sambuca, rappresentato dall’avvocato Valeria Maggio.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X